“Angelitos” by Martina Dei Cas

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Angelitos

“Questa è la storia vera di un bambino coraggioso che non diventerà mai architetto. Di un papà in cerca di giustizia e di una banda di strada pronta ad ogni eventualità tranne il rifiuto. Di un viadotto alto come il cielo e di un pagliaccio triste. Di una Città del Guatemala dove tra cani randagi, cassonetti e colla da sniffare sbocciano i sogni dei giovani che ogni giorno dicono basta alla violenza. La biografia fatta di tatuaggi e cicatrici, soprusi e amicizie liberatrici di Angelito Escalante Pérez che, a dodici anni, ha scelto di non uccidere. Frutto di un reportage realizzato dall’autrice in Guatemala nell’agosto 2017 – che ha per protagonisti la famiglia Escalante e i membri del Mojoca, il movimento autogestito per il reinserimento sociale dei ragazzi di strada di Guatemala City – questo libro è patrocinato da Amnesty International Italia e dal Centro per la cooperazione internazionale di Trento.” – Prospettiva editrice, 2019

Martina Dei Cas (1991), laureata in Giurisprudenza, vive ad Ala in Trentino e nel 2010 è stata insignita dal Presidente della Repubblica del titolo di Alfiere del Lavoro. Ama viaggiare per terra, per mare o tra le pagine dei libri e dare voce alle storie dimenticate che incontra lungo il cammino. Ha scritto Cacao amaro e Il quaderno del destino, due romanzi ambientati in Nicaragua, con le cui royalty supporta da otto anni il progetto “Un libro per una biblioteca” in favore della scolarizzazione nelle zone rurali.

Maggiori info su:

Come nasce questo libro

Contatta l’autrice: martina.deicas@alumni.unitn.it; +39 3400579545